Squilibri

Leggo per legittima difesa. E per trovare domande

Storia e storie

Dicevo del “raccontare storie” mentre ricordavo il Bar sotto il mare, e nel frattempo pensavo ai miei grandi amori (alcuni, come il medioevo o i romanzi di Umberto Eco – escluso l’ultimo!).

Di racconto in racconto, di squilibrio in sproloquio, mi sono tornate in mente le ingegnose balle di Baudolino.

Baudolino, come da definizione del suo autore, è “una favola senza morale“, dove il protagonista non impara un bel niente della vita, rimane sempre uguale, non si evolve.

La Storia (senza aggettivi) a Baudolino non insegna nulla, anzi sarà lui a riscriverla al fine di usarla per realizzare i propri sogni, cioè arrivare nella terra del Prete Gianni, il regno fantastico su cui gli occidentali hanno tanto fantasticato.

La Storia stessa (ancora senza aggettivi) diviene una sorta di menzogna e illusione collettiva, alla quale tutti danno il loro contributo senza risparmio di energie.

Nel corso del libro si scopre che Baudolino ha falsificato persino la biblioteca d’Occidente, perché è lui il vero autore dell’epistolario fra Abelardo ed Eloisa! E il mondo non fa altro che adeguarsi, decidendo di cospirare e collaborare con lui alla finzione universale.

Storia e “storie”.
Secondo Eco nel rileggere il passato c’è sempre una specie di pessimismo dell’eterno ritorno: ci accorgiamo cioè che il progresso che c’è stato è un po’ meno di quello che ci aspettavamo, che credevamo.

È un pessimismo, però, al quale si contrappone evidente l’ottimismo della narrazione, perché nel protagonista del libro c’è una forte euforia, quella gioia propria di chi, scrivendo e narrando, sa di produrre miti, e miti necessari.

Altrimenti perché con l’espressione “raccontare storie” intendiamo tanto “scrivere romanzi” quanto “dire menzogne”?

[“Era una bella storia. Peccato che nessuno la venga a sapere”.

“Non crederti l’unico autore di storie a questo mondo. Prima o poi qualcuno, più bugiardo di Baudolino, la racconterà”.]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 6 ottobre 2004 da in Umberto Eco con tag .

Sto leggendo (o rispolverando)

I libri che ho appena letto:
Stefania's book list (read shelf)

Inserire il proprio indirizzo email per iscriversi a questo blog ed essere avvisati via mail della pubblicazione di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 113 follower

Pagine sfogliate da

  • 148,879 lettori squilibrati

Tanto per contare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: