Squilibri

Leggo per legittima difesa. E per trovare domande

Radici antiche

La riflessione letta qui sull’arte del narrare ha portato la mia attenzione sulla parola antico e la mia mente ad un paio di connessioni lontanissime tra loro.

Ho ripensato all’ancient mariner di Coleridge, che è antico – e non vecchio, qualifica limitata al suo tempo vissuto – proprio perché ha una storia da raccontare, e non soltanto l’esperienza delle cose.
E il raccontare trasforma le cose da lui semplicemente esperite in poesia, e la poesia della sua storia porta con sé altre infinite poesie ed infinite origini, rispecchiando la storia di tutti al di là del tempo e dei luoghi.

Chi di noi, infatti, non ha attraversato e riconosciuto in quel racconto il proprio personale mare di ghiaccio, fatto di avventura e peccato, di morte e di espiazione, di sole e di luna, di demoni e spettri?
Essere antichi significa anche poter offrire questo dono, una comprensione accogliente che recupera le incertezze riportandole nel solco delle origini e dei destini del mondo.

E qui la connessione mi porta a riflessioni che mi sono care e ad un libro di qualche tempo fa che le raccolse in forma di narrazioni senza tempo, chiudendo il cerchio intorno alle riflessioni di Patrizia e all’arte di quel racconto che corre sui binari di modi e bisogni antichi capaci di essere cibi per l’anima.

La donna è meravigliosa. La donna è l’universo. Forse questa è una concezione tantrica. La donna è la parte altrui dell’uomo, ma gli è superiore perché essa nasce adulta, antica…”.

Inchino, Maestro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 maggio 2005 da in Claudio Risé, Federico Fellini, Moidi Maria Paregger, Samuel T. Coleridge con tag .

Sto leggendo (o rispolverando)

I libri che ho appena letto:
Stefania's book list (read shelf)

Inserire il proprio indirizzo email per iscriversi a questo blog ed essere avvisati via mail della pubblicazione di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 115 follower

Pagine sfogliate da

  • 146,685 lettori squilibrati

Tanto per contare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: