Squilibri

Leggo per legittima difesa. E per trovare domande

Signum harpocraticum

Dosso Dossi, Giove e Mercurio, 1528-1530 (Vienna, Kunsthistorisches Museum)

Piovono gocce di arcobaleno dal cielo imbronciato.
Giove dipinge farfalle, e gli basta.
È allegro come un naufrago: potrebbe sembrare un paradosso, ma non è forse vero che tutto è naufragio, tutto viene travolto, soffocato, consumato dal tempo?
Dunque, l’esultanza è nell’attimo, è data qui e ora, nell’attimo che solo amore può strappare al tempo.
È allegro Giove, non manca di nulla.

Conosco una città
che ogni giorno s’empie di sole
e tutto è rapito in quel momento

Me ne sono andato una sera

Nel cuore durava il limìo
delle cicale

Dal bastimento
verniciato di bianco
ho visto
la mia città sparire
lasciando
un poco
un abbraccio di lumi nell’aria torbida
sospesi

(G. Ungaretti, Silenzio, da L’Allegria)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 giugno 2005 da in Giuseppe Ungaretti con tag , .

Sto leggendo (o rispolverando)

I libri che ho appena letto:
Stefania's book list (read shelf)

Inserire il proprio indirizzo email per iscriversi a questo blog ed essere avvisati via mail della pubblicazione di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 115 follower

Pagine sfogliate da

  • 146,708 lettori squilibrati

Tanto per contare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: