Squilibri

Leggo per legittima difesa. E per trovare domande

Vir melancholicus

Sostengono alcuni che basti un dito a serrare le labbra, perché sia silenzio. Ma lui ha la testa altrove.
Chiude ogni spazio intorno, gomiti, mani, gambe incrociate. Distoglie lo sguardo.
Senza tensioni nell’attitudine di chi riflette, senza signum.
Pensa.
Sfugge al sinistro iddio, impassibile, spaventoso che travolge ogni cosa e scorre tra noi, e chiude ogni spazio intorno e dentro.

Esso è una cosa strana, il tempo.
Quando cosí si vive, non è niente,
ma poi, d’improvviso, non senti che lui.
Esso ci sta intorno, ed anche ci sta dentro.
Esso cola nei volti,
cola in quella spera,
scorre nelle mie tempie.
Ed anche fra me e te,
tacito scorre come una clessidra.
[…]

(La Marescialla a Quinquin,
in H. Von Hofmannsthal e R. Strauss, Il cavaliere della rosa,
atto I, trad. it. di T. Landolfi, Milano 1980, pp. 73-74)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 20 giugno 2005 da in Hugo von Hofmannsthal, Richard Strauss con tag , .

Sto leggendo (o rispolverando)

I libri che ho appena letto:
Stefania's book list (read shelf)

Inserire il proprio indirizzo email per iscriversi a questo blog ed essere avvisati via mail della pubblicazione di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 115 follower

Pagine sfogliate da

  • 146,685 lettori squilibrati

Tanto per contare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: