Squilibri

Leggo per legittima difesa. E per trovare domande

Scherzi della luce

m_rosso_mad_noblet
Medardo Rosso, Madame Noblet, 1897

Gli occhi sono un incavo appena percettibile, il naso è una traccia, le labbra una fessura, l’ovale del volto un’impronta nel magma. Quando il volto non trova la sua faccia, nega. Nega tutto, la sua forma, il suo peso, la sua memoria, ogni regola. Si fa sfuggente “scherzo della luce“, intriso d’aria e di atmosfera. Piacere per l’occhio e negazione per il tatto.

Dietro l’informe e l’immateriale potrebbe celarsi qualunque cosa. Un santo o un assassino. Un assassino non è tale solo perché crudele o spietato, ma soprattutto perché è l’assassino dei valori che ha rappresentato. Perché alla fine dietro ogni dèmone vi è stato anche un angelo. Sfuggente scherzo della luce. Vita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 27 giugno 2005 da in Medardo Rosso con tag , .

Sto leggendo (o rispolverando)

I libri che ho appena letto:
Stefania's book list (read shelf)

Inserire il proprio indirizzo email per iscriversi a questo blog ed essere avvisati via mail della pubblicazione di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 114 follower

Pagine sfogliate da

  • 147,769 lettori squilibrati

Tanto per contare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: