Squilibri

Leggo per legittima difesa. E per trovare domande

Borders

Caspar David Friedrich, Donna al tramonto del sole (Essen, Museo Folkwang)

Lei poggia i piedi sulla terra, non vola alto come il Viandante sul mare di nebbia. L’aria non sferza azzurra e fredda: l’abbraccio caldo delle tonalità dell’ora crepuscolare è palpabile. Non c’è nostalgia e contemplazione introversa, piuttosto un abbraccio ricambiato, un accenno di apertura alare, un volo sognato. La madre terra è sorella, figlia, amica, amante. Lei “pensa positivo”.
Dal grembo delle infinite possibilità la vita tuttavia si contraddice, e pesca un fermo immagine che lasci potenzialmente aperta ogni strada. Quale strada, però?
Fateci caso (potete ingrandire l’immagine cliccando sul titolo del dipinto): il sentiero si interrompe ai suoi piedi, spezza l’intenzione, rende vano l’abbraccio, sospende il giudizio, ripensa l’incanto. E tutto ciò che è stato sfigura.
Non sappiamo l’esito di tutto ciò.
Complice il periodo dell’anno indolente e “di confine”, per il momento il cammino si ferma, l’orizzonte al di là di un tempo tutto da ricomporre, nella promessa di un nuovo viaggio.
In un abbraccio.

L’esilio non è il confine di un luogo lontano ma la misura di un tempo perduto per sempre.

Update pomeridiano: la citazione esatta dell’ultimo link è diventata L’esilio non è il confine di un luogo lontano ma la misura di un tempo finito, perduto per sempre. Benché il senso originario sia mutato, la lascio lì: appartiene a questo testo, come le altre, e testimonia della mutevolezza e dell’identità instabile della scrittura virtuale.
Il bello di un’affermazione risolutiva è che ogni mano demiurgica può riscriverla all’infinito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22 luglio 2005 da in Caspar David Friedrich con tag .

Sto leggendo (o rispolverando)

I libri che ho appena letto:
Stefania's book list (read shelf)

Inserire il proprio indirizzo email per iscriversi a questo blog ed essere avvisati via mail della pubblicazione di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 113 follower

Pagine sfogliate da

  • 148,528 lettori squilibrati

Tanto per contare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: