Squilibri

Leggo per legittima difesa. E per trovare domande

Ombre/1

Nel corso di una delle sue visite notturne a casa della famiglia Darling, l’ombra di Peter Pan resta impigliata e penzolante da un davanzale. Nana, il cane-babysitter, se ne appropria e Wendy la ripiega conservandola con cura in un cassetto. Peter promette che tornerà a riprendersela: nessuno – che lui sappia – va in giro senza la propria ombra.

Alla prima occasione ci prova, ma l’ombra gli sfugge, non ne vuol sapere, si prende gioco di lui, come vivesse di vita propria. Per il gran baccano dei suoi infruttuosi tentativi, Wendy si sveglia; sarà lei a cucire addosso al suo legittimo proprietario la sagoma scura riluttante e ribelle, proprio mentre gli racconta che quella sarebbe stata l’ultima notte concessale per essere bambina.

Peter Pan, il ragazzino che non vuole crescere, forse non vuole nascere.

Ombra. Senz’ombra.

[…] Peter Pan è colui che non vuole nascere. Colui che non accetta di crescere, che vuol rimanere a giocare con le fate di Kensington Park. È colui che, ogni notte, spia il dolore della madre che attende il suo ritorno e che lascia sempre la finestra aperta poiché spera di vederlo tornare, a consolarla, passando di lì. Lo spionaggio notturno di Peter Pan per verificare, attraverso l’espressione del dolore e dell’attesa di sua madre, il valore che egli ha, e quanto egli sia desiderato, aspettato, amato, si conclude il giorno nel quale, Peter, tornando di notte a «riguardare sua madre», trova la finestra chiusa. […]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 4 novembre 2005 da in Andrea Bonavoglia, James Matthew Barrie, Roberto Casati con tag , .

Sto leggendo (o rispolverando)

I libri che ho appena letto:
Stefania's book list (read shelf)

Inserire il proprio indirizzo email per iscriversi a questo blog ed essere avvisati via mail della pubblicazione di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 114 follower

Pagine sfogliate da

  • 147,775 lettori squilibrati

Tanto per contare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: