Squilibri

Leggo per legittima difesa. E per trovare domande

Viaggi capovolti

Ci sono incontri che sono come deflagrazioni, e viaggi che non portano se non alla follia, e luoghi misteriosi in cui suono e visione sono una cosa sola.

Di stazione in stazione, ci sono storie che non possono essere raccontate, la cui memoria si affida ad un lungo filo di parole tradite dalla necessità di quel viaggio a ritroso.

Le mie lettere sono fatte per essere bruciate, scriveva il 4 gennaio del 1917 Dino Campana nel delirio dell’unico viaggio che avrebbe potuto salvarlo.

E amai perdutamente Campana per non lasciarlo solo nella sua follia, anche se l’amore non sarebbe comunque bastato. Sibilla Aleramo, che infinite volte nella sua vita si illuse d’amare, tradì questa preghiera con un ennesimo atto d’amore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 4 gennaio 2006 da in Dino Campana, Sibilla Aleramo con tag .

Sto leggendo (o rispolverando)

I libri che ho appena letto:
Stefania's book list (read shelf)

Inserire il proprio indirizzo email per iscriversi a questo blog ed essere avvisati via mail della pubblicazione di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 114 follower

Pagine sfogliate da

  • 147,043 lettori squilibrati

Tanto per contare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: