Squilibri

Leggo per legittima difesa. E per trovare domande

L’età dell’oro

Henri Matisse
Figure. Color. Space

Basilea, Fondation Beyeler
Baselstraße 101 – Riehen

19 marzo 2006 – 9 luglio 2006

 

Un centinaio di tele, ottanta disegni e venticinque sculture via dalla pazza Storia, da ogni tragico accadimento, dalle ideologie, dal loro frastuono, dai sibili, dalle schegge di quotidiano orrore.

Certa arte ha potuto ciò che agli uomini non è stato concesso. Ricreare un’armonia e un ordine conclusi, come in uno spartito musicale, lusso, calma e voluttà in un interno, porgendo ascolto a gioie e segreti di un’anima altrimenti dannata, fuori da quelle mura. Lasciando ai libri il racconto della Storia, e alla pittura quello dei desideri.

In un tempo lacerato e stanco quanto si può biasimare l’anelito all’alterità, la tensione alla joie de vivre, a creare riordinando il caos?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 marzo 2006 da in Charles Baudelaire, Henri Matisse con tag , .

Sto leggendo (o rispolverando)

I libri che ho appena letto:
Stefania's book list (read shelf)

Inserire il proprio indirizzo email per iscriversi a questo blog ed essere avvisati via mail della pubblicazione di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 114 follower

Pagine sfogliate da

  • 147,759 lettori squilibrati

Tanto per contare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: