Squilibri

Leggo per legittima difesa. E per trovare domande

L’altro Rinascimento

gentile da fabriano adorazione

Gentile da Fabriano
e l’altro Rinascimento

Fabriano, Spedale di Santa Maria del Buon Gesù
piazza Giovanni Paolo II

21 aprile – 23 luglio 2006

L’altro Rinascimento è una pagina di fiaba dipinta con mano gentile, ori, colori e tessuti preziosi di orlo inquieto e materia viva, natura lussureggiante e umanità cortese.

L’altro Rinascimento è un orizzonte elegante e nuovo rivelato in anticipo. Una rivoluzione mancata: uomo, natura, atmosfera e percezioni altrove, lontano da ogni cultura prospettica.

La vita che forse manca ad ogni città ideale ma deserta.

Annunci

10 commenti su “L’altro Rinascimento

  1. PlacidaSignora
    21 aprile 2006

    “mano gentile”
    sì, è proprio così.
    :-*

  2. Senzapiutempo
    21 aprile 2006

    Ho problemi nel visualizzare il tuo blog. Trovo i post posizionati in fondo alla pagina web e non riesco ad entrare nei link che segnali.Colgo l’occasione del commento per lasciarti un abbraccio affettuoso.

  3. TylerDurdan
    21 aprile 2006

    Nuovo e rivelato in anticipo non direi..
    C’è chi è arrivato prima.

  4. BibliotecadeBabel
    21 aprile 2006

    Placida: omen nomen. 🙂
    Marisa: sono desolata per l’inconveniente, che si verifica con Explorer in alcuni casi. Ma colgo l’occasione anch’io per ricambiare affettuosamente il tuo passaggio. Un abbraccio.
    TylerDurdan: ah sì? Sono estremamente curiosa di sapere chi proponi come anticipatore del Rinascimento prima di Gentile e Masaccio, ovvero della cronologia accettabile. 🙂

  5. TylerDurdan
    21 aprile 2006

    Ci sono due culture che sono giunte alle conclusioni rinascimentali,quella ellenistica del III a.C.,poi trasferitasi nei vari “stili” pompeiani,e quella cinese di VIII secolo.
    Che gli artisti italiani da te nominati siano tra i protagonisti del rinascimento è ovvio,ma bisogna anche dar merito a chi ha raggiunto la loro stessa perfezione e per cause esterne non è riuscito a tramandarle.

  6. BibliotecadeBabel
    21 aprile 2006

    Rinuncio ad approfondire i motivi per cui dovrei considerare in questo contesto la rinascita cinese dell’VIII secolo, e noto che hai dimenticato il cosiddetto Rinascimento del XII secolo, quello sì ben più attinente ad una cultura occidentale. Mi pare che parliamo di cose assai diverse: qui si parla di Quattrocento italiano ed europeo.

  7. TylerDurdan
    21 aprile 2006

    Io ho semplicemente detto che non si può parlare di “cose” nuove e anticipatrici,nel senso globale del termine.

  8. BibliotecadeBabel
    21 aprile 2006

    All’interno di un percorso coerente si può, eccome. Un percorso lungo il cui filo puoi seguire l’evoluzione dei modi, delle tecniche, della concezione dello spazio… e molto altro. Ciò che non si può – al contrario – è attribuire il medesimo significato ad una definizione come “rinascimento” (ma anche “medioevo”, “barocco”, “classicità”, ecc.) in contesti culturali distanti nel tempo e nello spazio. Anche la pittura vascolare greca ha avuto il suo “barocco” e questo non ha nulla a che fare con ciò che si intende per barocco nel XVII secolo.

    Senza contare che tutte queste definizioni si portano dietro il non certo trascurabile limite di essere state “inventate” a posteriori, per scandire quel percorso coerente. Il Rinascimento italiano, per convenzione, approda a certi “traguardi” tutti contenuti in nuce nella sua età di mezzo. Direttamente e naturalmente evolvendosi dalla sua età classica. È solo un esempio – tra i tanti – per dire che di globale, nel termine, non c’è assolutamente nulla. 🙂

  9. elena6
    22 aprile 2006

    OT
    Ho gustato con grande piacere l’omaggio musicale del Quintettino, grazie 🙂
    Conosci la splendida trascrizione che Luciano Berio ha fatto di questa musica? La trovo meravigliosa, nonostante Berio non sia generalmente nelle mie corde…

    Buon 25 aprile, un bacio!

  10. BibliotecadeBabel
    24 aprile 2006

    Carissima, no… tra le tante mie lacune. 🙂 Mi attrezzerò per acquisirla, come sempre faccio quando la mia curiosità inciampa in cose che non conosce.
    Intanto, buon 25 aprile anche a te (che meraviglia queste settimane corte…) :-*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 21 aprile 2006 da in Andrea De Marchi, Gentile da Fabriano con tag , .

Sto leggendo (o rispolverando)

I libri che ho appena letto:
Stefania's book list (read shelf)

Inserire il proprio indirizzo email per iscriversi a questo blog ed essere avvisati via mail della pubblicazione di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 115 follower

Pagine sfogliate da

  • 146,708 lettori squilibrati

Tanto per contare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: