Squilibri

Leggo per legittima difesa. E per trovare domande

Déja vu

tempoÈ tornato sul déja vu, Remo Bodei, e lo ha fatto con Piramidi di tempo, anticipato di qualche giorno sull’inserto domenicale del «Sole24Ore» del 16 aprile scorso con un ampio stralcio.Le piramidi del titolo sono prese in prestito da Shakespeare, ma numerosi e disseminati in tutto il libro sono i riferimenti poetici e letterari che riguardano un tema affascinante come quello della sensazione di aver già vissuto un’esperienza cui si accinge per la prima volta, specie un luogo o una persona.

Tema antico, sperimentato con frequenza affascinata da poeti, scienziati, filosofi, vissuto come un enigmatico trompe-l’œil temporale, un improvviso e involontario arresto del fluire dell’esperienza nel quale si riflette il microcosmo di desideri, disagi, fantasie, progetti e paure dell’uomo.

Un irragionevole ma illuminante “ricordo del presente”. Una breccia – perché no? – nell’inganno del tempo.

Ho veduto molte e molte cose […] Accolgo, degli aspetti del mondo, per varij e nuovi che siano, solo un piacere quasi della memoria: quasi il senso di ricordi ridestati. […] È un momento: [… l’impressione] attraverso i sensi, d’una rinascita fugace, in cui la vita nuova delle cose viste consuma in un lampo […] Qualche volta uomini nuovi e paesi mi sono parsi ritratti e paesaggi d’una galleria che debbo aver visitata molto tempo fa, chissà quando. […] Ho sempre riconosciuto tutto, e più che mai gli uomini, dovunque.

(Luigi Pirandello, in “L’illustrazione italiana”, 23 giugno 1935, nell’articolo “Viaggi”)

Annunci

2 commenti su “Déja vu

  1. MarinaMalombra
    24 aprile 2006

    Sarà che adesso frughiamo spesso dentro al passato
    Come si fruga dentro un soffitto abbandonato
    E un’emozione nascosta dentro una fotografia
    Prende i contorni della tenerezza e della nostalgia
    Così a volte si plana sul tempo
    Che ha il sapore di miele e di vento…
    Ma tutto quello che vedo e che sento
    Forse è solo l’inganno del tempo

    Ciao carissima.

  2. BibliotecadeBabel
    24 aprile 2006

    Il mio grazie di cuore, ancora una volta, per questo filo prezioso e per la rete di rimandi inattesi.

    Un saluto affettuoso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 24 aprile 2006 da in Jorge Luis Borges, Luigi Pirandello, Remo Bodei, William Shakespeare con tag .

Sto leggendo (o rispolverando)

I libri che ho appena letto:
Stefania's book list (read shelf)

Inserire il proprio indirizzo email per iscriversi a questo blog ed essere avvisati via mail della pubblicazione di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 115 follower

Pagine sfogliate da

  • 146,322 lettori squilibrati

Tanto per contare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: