Squilibri

Leggo per legittima difesa. E per trovare domande

Contro il tempo

Viviamo di scrittura utile, esatta, senz’anima, di carta greve spesso confezionata ad hoc per un premio letterario, un alloro accademico o il semplice autocompiacimento. Di un’utilità che guida la penna (o la tastiera) e non conosce nostalgia della parola-evento, né della dignità che si fa suo abito per raccontare ciò che divora il cuore. Ma lo scrittore non è mai scrivente, non abbastanza da assecondare il tempo. Piuttosto gli è contro, scrivendone disagio e inadeguatezza, ché il presente non ha spazio che basti ai nostri desideri, né rigore che consoli la nostra memoria. Solo margini spessi, invalicabili, ottusi.

Lo scrittore deve avere qualcosa dentro, sì, e conoscerne gli infiniti alfabeti per poterlo dire, per scrivere contro il tempo, per l’eternità o per il nulla; perché le parole si facciano corpo o brandello, e il respiro epico del cosmo riecheggi il fruscio che attraversa le chiome degli alberi ed il trascolorare dei giorni sulle cose, e renda lievi i gesti, solenni e dolenti come di un canto antico.

Uno scrittore così, che nutra di assenza la poesia di intere vite e narri la storia di un’attesa consumata in uno scenario denso di nebbie e di silenzi, di parole asciutte come il cuore, di abitudini immutabili ed emozioni trattenute, in cui – inaspettata – la crepa nell’enigma corre e si allarga, aprendosi alla possibilità. Che l’insignificanza apparente di qualcosa che accade possa illuminare il senso – incomprensibile – di tutta una vita contro il tempo e senza ritorni.


Andrei Makine
La donna che aspettava
Einaudi, Torino 2006

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 novembre 2006 da in Andrei Makine con tag , .

Sto leggendo (o rispolverando)

I libri che ho appena letto:
Stefania's book list (read shelf)

Inserire il proprio indirizzo email per iscriversi a questo blog ed essere avvisati via mail della pubblicazione di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 115 follower

Pagine sfogliate da

  • 146,685 lettori squilibrati

Tanto per contare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: