Squilibri

Leggo per legittima difesa. E per trovare domande

Donne

Costruiamo inconsapevolmente quelli che un giorno chiameremo ricordi maneggiando con cura semplici accadimenti che l’istinto espone al tempo con un abbraccio più ampio, ovvero regalando loro una luce più intensa nella durata.

Come quasi tutti i filtri anche il tempo trattiene la luce blu, distillando queste fragilità dal cielo, dalle ombre, dal mare, dalla porta della casa greca, da un fiore o un abito. Tutte memorie potenziali che carica di nostalgia del mai accaduto rendendole resistenti a se stesso.

Non sono quelle in bianco e nero le immagini dei ricordi. Sono quelle sovraesposte.

Ecco che piove,
come se da lontano un cuore astrale
lasciasse andare ogni ragionamento,
e noi sentiamo scorrere il minuto
che ricompone il mondo in un pensiero –
ed è il tempo di un bacio, di un saluto.
Di tali cose l’esistenza ha amore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 8 marzo 2007 da in Silvia Bre con tag .

Sto leggendo (o rispolverando)

I libri che ho appena letto:
Stefania's book list (read shelf)

Inserire il proprio indirizzo email per iscriversi a questo blog ed essere avvisati via mail della pubblicazione di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 113 follower

Pagine sfogliate da

  • 148,528 lettori squilibrati

Tanto per contare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: