Squilibri

Leggo per legittima difesa. E per trovare domande

Segreto e tormento

Dürer e l’Italia
Cronaca di un amore corrisposto

Roma, Scuderie del Quirinale

10 marzo – 10 giugno 2007

«Il nome del Dürer, il suo nobile tormento, il suo perenne aspirare verso la perspicuità della norma italiana, son cose troppo care al nostro cuore. Il vecchio, pervicace dualismo dell’arte tedesca, mera natura e mero sogno, si complica in lui, a contatto dell’Italia, nel nuovo dualismo: natura e legge di natura.

Dov’era il segreto? Esso non era tale per noi, ma il Dürer credeva a un segreto, quasi a una magia di cui gli artisti italiani fossero investiti.

Racconta che, nei suoi esordi, avrebbe dato un regno perché il veneziano Jacopo de’ Barbari, che vagava lassù, gli confidasse il mistero delle proporzioni. Dunque “il mio regno per un cavallo, proporzionato”? Norma (e non mistero) proporzionale era per noi, se non erro, legata a norma spaziale, alla “dolce prospettiva”. La forma l’ossessiona, non lo spazio; ancora e sempre, la forma.

In questo campo la sua curiosità è instancabile, quasi altrettanto che in un Leonardo: un dito un libro una mano una pianta una piega un bosco; ma non ha mai la certezza, direi la confidenza metodica degli italiani. Vorrebbe ogni volta calarsi nelle cose stesse, ed ecco la vecchia tecnica artigiana a intimidirlo, togliere alla mano l’affetto, abbindolare i tratti estremi in capriccio fabrile. Mentre va facendosi botanico e geologo, entomologo e chirurgo, il vecchio empirismo già lo storna e il libero esame cui intendeva ora s’inceppa o s’impietra, calcoloso. […] Spirito tormentato e tormentatore, il Dürer ci assilla fino all’estremo con la sua eterna inchiesta: che cos’è la forma, o, addirittura, che cos’è l’arte?».

(Roberto Longhi, Arte italiana e arte tedesca)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 10 marzo 2007 da in Albrecht Dürer, Roberto Longhi con tag , .

Sto leggendo (o rispolverando)

I libri che ho appena letto:
Stefania's book list (read shelf)

Inserire il proprio indirizzo email per iscriversi a questo blog ed essere avvisati via mail della pubblicazione di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 118 follower

Pagine sfogliate da

  • 158.837 lettori squilibrati

Tanto per contare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: