Squilibri

Leggo per legittima difesa. E per trovare domande

[De]fluire

Ho recitato Ofelia, conosco la pazzia, e so che ti colpisce per eccesso d’amore…

Il poeta regala voce agli eroi del mito, agli animali, alle piante, alle pietre, all’acqua, alle cose e alle ombre. Mentre l’amore preme dal fondo di quel tempo circolare in cui è lui solo a spiegare la vita e la morte.

…e so cosa significa eccesso d’amore,
quando colui che ami dilegua e tace,
o non riesce a risponderti, e tu muori,
per estinzione, disidratata in pietra.

È l’incanto della poesia, da Orfeo in avanti, quella capacità di rianimare l’inanimato e distillare le vibrazioni altrimenti impercettibili del mondo trasformandole in racconto. Dove la quintessenza profonda delle cose intorno svela la dimensione magica del quotidiano attraverso ogni senso. Dove la morte non ha l’ultima parola ma la tentazione di voltarsi indietro non cancella la soglia del destino.

Ho angoscia della pianura, nel mio cuore
evoca il mare immobile e disanimato
della bonaccia, quando non spira brezza
e le vele penzolano come vampiri al mattino.

Dà voce anche a sé stesso, il poeta, all’amore per la sua donna, per la madre, per ogni casa abitata e poi abbandonata.

Ho abitato più di una casa
e di ognuna niente è perduto.
Di tutte ricordo le voci, i volti, le persone,
l’impercettibile respiro respirato
e trasformato in forma di pensiero
nella memoria che mi tiene in vita.

Il poeta è un camminatore, per nostalgia o resistenza, folle del suo dio, orientato alla salvezza attraverso la memoria e la parola.

Conosco la pazzia e sono affogata,
e adesso so che era soltanto amore.

Mi piace, oggi, ricordare che camminare significa portare con sé l’orizzonte. Anche lungo la linea del tempo.


Roberto Mussapi
La stoffa dell’ombra e delle cose
Mondadori, Milano 2007

Annunci

2 commenti su “[De]fluire

  1. Maria Francesca
    28 luglio 2009

    bellissimo il tuo blog!

  2. Stefania Mola
    30 luglio 2009

    Grazie! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 11 ottobre 2007 da in Roberto Mussapi con tag , , .

Sto leggendo (o rispolverando)

I libri che ho appena letto:
Stefania's book list (read shelf)

Inserire il proprio indirizzo email per iscriversi a questo blog ed essere avvisati via mail della pubblicazione di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 114 follower

Pagine sfogliate da

  • 147,791 lettori squilibrati

Tanto per contare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: