Squilibri

Leggo per legittima difesa. E per trovare domande

Per Anna Banti

In uno dei miei primi post raccontai di non amare il prestito dei libri: né il prestarli né il chiederli in prestito, naturalmente. Mi piace regalarli ad personam, mi piace pensare che dal momento del dono inizi il loro viaggio nella vita di chi li possiede. Non amo particolarmente che i miei libri siano neppure sfogliati da altri, soprattutto quando portano i segni del mio rapporto esclusivo con loro. Quando sono scritti di me oltre che dalla penna dell’autore e dall’inchiostro della tipografia. Solo un paio di volte ne ho sfilato uno dallo scaffale per trasformarlo in dono con un atto non ripetibile e non sostituibile, come certi incontri della vita.

È dunque certamente per un inconsapevole contrappasso che trovo doveroso segnalare un’iniziativa in questa direzione, e tutta la mia ammirazione per Francesca, che da qualche mese ha regalato ad Anna Banti, donna e scrittrice del Novecento immeritatamente poco conosciuta anche dai lettori “forti” (e comunque assai meno nota e apprezzata di Roberto Longhi, pilastro della critica d’arte e suo consorte) un blog tutto suo. E che ora, grazie alla sua passione e al suo entusiasmo, compie un passo oltre il semplice contributo alla diffusione e alla conoscenza dell’opera della Banti, non fermandosi agli approfondimenti e agli spunti che con grande cura raccoglie tra quelle pagine, bensì restituendoci la sua voce e la sua penna, e tutta la concretezza del toccare con mano.

Da troppo tempo, ormai, l’opera della Banti – che si cimentò nella narrativa, nella saggistica, nel teatro e nella traduzione, all’ombra della fama del suo illustre compagno – manca dagli scaffali delle librerie, a parte il celebre volume dedicato ad Artemisia Gentileschi. È per questo che l’iniziativa promossa da Francesca è – soprattutto – un’occasione da non perdere.


Update 2013

$(KGrHqQOKpUFJuul3jziBScQgvRJyg~~60_1Anna Banti
Romanzi e racconti
Mondadori 2013 (I Meridiani)

[contiene Itinerario di Paolina, Conosco una famiglia…, Felicina, Vocazioni distinte, Artemisia, I porci, Lavinia fuggita, La libertà di Giacinta, Il bastardo, Arabella e affini, Un lungo rancore, Campi Elisi, Noi credevamo, Je vous ècris d’un pays lontain, La camicia bruciata, Tela e cenere, La signorina, Un grido lacerante]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 9 novembre 2007 da in Anna Banti, Roberto Longhi con tag .

Sto leggendo (o rispolverando)

I libri che ho appena letto:
Stefania's book list (read shelf)

Inserire il proprio indirizzo email per iscriversi a questo blog ed essere avvisati via mail della pubblicazione di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 114 follower

Pagine sfogliate da

  • 147,324 lettori squilibrati

Tanto per contare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: