Squilibri

Leggo per legittima difesa. E per trovare domande

Oggi

Cracovia, piazza degli Eroi del Ghetto (Plac Bohaterow Getta)

19452012

Per ogni Giuditta, Ruth, Deborah, Rachele, Anna c’è sempre una collina su cui riposare e dove essere ricordate senza mai invecchiare. C’è una nuova Spoon River che ne racconta paure e desideri sfidando oblio e fatalità delle vicende umane. Tra le tante immagini del viaggio/pellegrinaggio raccontato in questo libro ne ho scelta una che mi ha particolarmente colpita. Un’immagine che ci porta a Cracovia, in quella che un tempo si chiamava piazza della Concordia (Plac Zgody), finché la concordia non venne riscritta dall’orrore. Oggi è occupata da una serie di grandi sedie, come se i tanti portati via potessero finalmente tornare e lì riposarsi, e magari raccontare ai passanti che è stato tutto soltanto un pessimo sogno. Enormi sedie vuote in attesa di un ritorno che non ci sarà mai.

La memoria è un bene prezioso perché arricchisce la nostra fantasia e garantisce la nostra identità. La letteratura, tutta, da Omero ai giorni nostri, è memoria, la memoria dei sentimenti e delle passioni di chi ci ha preceduto. Riconoscendo in noi quei sentimenti ci ricolleghiamo all’umanità che ci ha preceduto. La letteratura è dunque la memoria che ci fa più umani, e nelle varie forme in cui ci è arrivata costituisce la nostra tradizione, quella a cui volendo o non volendo continuamente ci riferiamo. Ogni scrittore intinge la madeleine nella sua tazza di tè, e poiché il vero protagonista di ogni romanzo è il tempo, è con la memoria che inizia la sua recherche. Senza questa memoria del passato noi non avremmo nemmeno un presente, non sapremmo chi siamo. Per sapere chi siamo dobbiamo sapere chi siamo stati.

(Raffaele La Capria, Esercizi superficiali)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 27 gennaio 2012 da in Federico Pirro, Raffaele La Capria con tag , .

Sto leggendo (o rispolverando)

I libri che ho appena letto:
Stefania's book list (read shelf)

Inserire il proprio indirizzo email per iscriversi a questo blog ed essere avvisati via mail della pubblicazione di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 116 follower

Pagine sfogliate da

  • 145,587 lettori squilibrati

Tanto per contare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: