Squilibri

Leggo per legittima difesa. E per trovare domande

Questo blog

Gennaio 2007

Questo blog è un clone. Con un abito più sobrio e funzionale replica quello (inaugurato ufficialmente nel 2004 dopo un anno di “esercitazioni blogghesche” che oggi appaiono giurassiche) cui – mio malgrado – sono affezionata tanto da tollerare l’instabilità e i problemi di una piattaforma che riserva continue sorprese.

E tuttavia, a causa di questi alti e bassi, ma soprattutto dei fastidi cui vanno incontro sempre più amici lettori (al punto di non riuscire neppure più a leggermi se non da un aggregatore), ho scelto di ricomporlo qui, pezzo per pezzo, sfidando la tirannia del tempo a mia disposizione. Copiando e incollando un post alla volta, aggiustando l’html e non escludendo che, alla fine della fatica, questa possa diventare la mia “casa” definitiva.

————

Gennaio 2012

E infatti: il conto alla rovescia ufficiale è cominciato.

Armi, bagagli e masserizie sono migrati definitivamente. Le parole che abbiamo lasciato lì – solo dopo averne messo al sicuro una copia – hanno i giorni contati e spariranno seguendo il corso di tutte le cose. Questo blog non è più un clone, ma una dimora vera… 😀

Dell’avventura su Splinder (in parte parallela a quella su WordPress, ma con una vita a sé per quanto riguarda lettori affezionati o occasionali con relativi commenti) resta memoria qui.

Annunci

10 commenti su “Questo blog

  1. biz
    28 gennaio 2008

    Preferisco il clone, lo trovo più leggibile.
    Inoltre, aprire l’altro mi segnala talvolta virus.
    ciao

  2. Stefania Mola
    29 gennaio 2008

    Guido,
    è il motivo per cui sto facendo questa cosa folle di portare avanti un blog su due piattaforme. Se mai riuscirò a finire il “trasloco” dei post, fermo ormai da qualche giorno insieme ad ogni altra “novità”.

    Il “clone” è più leggibile per un motivo semplicissimo: WordPress, nella sua formula base, non permette di “manipolare” il template con iniziative e inserimenti personali (e potenzialmente “dannosi”). Vale a dire che – ad esempio – non accetta nessuno Javascript, neppure quello di un semplice contatore o della clip di GoogleReader. Una sobrietà fatta di virtù necessaria (o necessità virtuosa?) 😉 In compenso, senza potenziali intrusi e portatori di virus o dialer, il blog funziona senza fastidi per alcuno.
    😀

  3. Prishilla
    31 gennaio 2008

    Sono contenta di questa novità che mi consente di leggerti, l’altro blog dopo qualche minuto (pochi) mi scompariva letteralmente dallo schermo. Ed era proprio un peccato!

    Prishilla

  4. Stefania Mola
    31 gennaio 2008

    Carissima,
    sono contenta. Benvenuta in questo cantiere a cielo aperto. 🙂 Non dispero di completare il trasloco, prima o poi. È già un sollievo che qui, almeno, ci si possa incontrare, e leggere.

    Grazie” 😀

  5. lusuraschese
    30 dicembre 2008

    Oh, questo blog mi è simpatico…
    Qualcuno mi risponde?
    Io bevo, e scrivo, pure…

  6. Stefania Mola
    30 dicembre 2008

    Ma certo che ti rispondo. E ti ringrazio per aver espresso la tua simpatia. 😀
    Io rispondo sempre a chi si ferma qui (per il solo fatto che chi lascia traccia ha speso il suo tempo a leggermi).
    E ribadisco: come faccio a leggerti e a ricambiare la sosta se non mi lasci un link?

  7. maria gabriella
    12 marzo 2009

    catturata tra una seduta e l’altra da chi legge poesie e guarda foto di antonia pozzi, il suo è un raffinato e delicato blog.una psicanalista

  8. Stefania Mola
    12 marzo 2009

    Questo è solo un cantuccio a margine di una passione; in mezzo c’è la vita, talmente piena da coincidere e confondersi con essa.

    La ringrazio per essersi fermata e aver speso le sue parole. L’attenzione non si è abituati a darla per scontata, per questo sorprende sempre.

  9. Zenas
    18 novembre 2009

    Ciao, complimenti per le cose non banali che scrivi, se volessi trasferire il blog in un tuo spazio ti potrei aiutare, in cambio tu potresti aiutarmi per il sito delle frasi. Se ti va contattami alla posta che ho inserito in questo commento oppure ai contatti di http://zenas.org/blog, non fare a caso alle scemenze del blog perché lo uso solo per testare la programmazione. A presto.

  10. Stefania Mola
    19 novembre 2009

    Ciao Zenas,
    ti ringrazio dei complimenti e della proposta. Quanto al blog, tutto sommato non ho particolari esigenze che richiedano uno spazio fuori dalla piattaforma. Se invece hai bisogno di frasi o citazioni guardati pure intorno: se posso aiutarti, nei limiti dei libri che leggo, volentieri. A presto 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sto leggendo (o rispolverando)

I libri che ho appena letto:
Stefania's book list (read shelf)

Inserire il proprio indirizzo email per iscriversi a questo blog ed essere avvisati via mail della pubblicazione di nuovi articoli.

Segui assieme ad altri 114 follower

Pagine sfogliate da

  • 147,769 lettori squilibrati

Tanto per contare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: